L’importanza delle donne imprenditrici nel mondo del lavoro

donne imprenditrici          
Redazione

Qual è la situazione attuale delle donne imprenditrici in Italia

Le donne imprenditrici rappresentano un enorme valore per la nostra economia eppure sono ancora troppo poche. A livello mondiale la forza lavoro si compone più di uomini che di donne e in Italia questo trend è ripreso alla perfezione. Inoltre, le donne che lavorano, a parità di mansioni, guadagnano meno dei colleghi uomini. Il gap tra lavoro femminile e maschile è più evidente salendo di livello nella gerarchia del mondo del lavoro dove nelle posizioni più alte le donne sono ancora meno: in Italia solo un’impresa su cinque è guidata da una donna.

La presenza femminile ai vertici delle società innovative è anche più ridotta, eppure diversi studi di settore rivelano che le start-up fondate e guidate da donne sono capaci meglio delle altre di individuare i bisogni di mercato, sanno cogliere le opportunità e possono ricevere maggiori finanziamenti.

Per fortuna è in atto un cambiamento

Le donne faticano a muoversi nel mondo del lavoro per via di problemi ben noti a tutti:

  • la difficoltà di conciliare gli orari lavorativi con quelli della gestione della famiglia
  • la mancanza di politiche di sostegno efficaci per la maternità
  • un sistema socio-culturale da scardinare

Dobbiamo, però, registrare che, anche se lentamente e anche se la parità è ancora lontana, qualcosa nel mondo del lavoro al femminile sta cambiando e lo sta facendo in meglio.

In base ai dati 2018 dell’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere, in Italia nel 2017 le imprese rosa erano 331mila, pari al 21,86% del totale, in pratica 1 su 5. Il dato positivo è che rispetto al 2016 le imprese femminili iscritte al Registro delle Camere di Commercio sono state circa 10mila in più e 30mila rispetto al 2014. Qualcosa, quindi, si muove.

Il valore aggiunto delle donne imprenditrici

donne imprenditrici

Le donne ai vertici delle aziende sono capaci di proporre business innovativi e sono più propense a gestire un’impresa in termini di opportunità piuttosto che di necessità. Una ricerca promossa dal Centre of Entrepreneurs ha evidenziato i punti di forza della leadership al femminile:

  • le donne imprenditrici, rispetto ai colleghi uomini, riescono a comprendere meglio quando è il caso di prendere decisioni rischiose e sono capaci di prenderle spesso
  • le donne ostentano di meno i successi delle loro imprese
  • l’approccio verso l’impresa è più determinato in fasi delicate come la nascita e l’espansione
  • le donne sono più propense a reinvestire gli utili per supportare la crescita dell’impresa

Le performance aziendali di società che vantano consigli di amministrazione in cui vi è un mix equilibrato di presenza femminile e maschile sono poi migliori. In base a dati dell’Unione Europea questo comporterebbe addirittura profitti superiori del 56%.

Ecco come puoi sviluppare le abilità tipiche delle donne imprenditrici

Anche se la presenza femminile nel mondo imprenditoriale è aumentata, sappiamo che l’ingresso nel mondo del lavoro è ancora difficoltoso e di strada da fare ce ne è davvero molta. Il processo è però avviato e per questo dobbiamo dire grazie alle tante pioniere che nonostante tutto, e nonostante tutti, si sono fatte strada nel mondo del lavoro dimostrando al mondo intero che per una donna è possibile essere donna, madre e lavoratrice.

Ti piacerebbe far pare di questo gruppo? Vuoi sapere come hanno fatto ad emergere? Determinazione, impegno, preparazione sono solo alcune delle capacità necessarie: il valore aggiunto sono competenze come leadership, comunicazione, networking, capacità di negoziazione. Sono abilità che vanno coltivate, sviluppate, sfruttate. Se il tuo sogno è quello di realizzarti nel mondo del lavoro, un percorso di Career Coaching può aiutarti a individuare la strada giusta che porta alla tua realizzazione professionale. Potrai scegliere di lavorare per passione, come ad esempio ricoprire un ruolo che sia per te fonte di soddisfazione e che ti permette di realizzarti. Prendi come fonte di ispirazione chi ha fatto questo passo prima di te: Sabina Belli, ad esempio, donna, mamma, moglie e CEO di Pomellato che sarà ospite e testimonial del nostro progetto I AM.

Perché intraprendere un percorso di Career Coaching?

donne imprenditrici

Il Coaching può aiutarti a prendere consapevolezza di chi sei, dei tuoi punti di forza e di debolezza. Lavorando su te stessa puoi riuscire a vedere con maggiore chiarezza i tuoi obiettivi professionali identificandoli in base ai tuoi reali interessi. Conta poco cosa tu faccia oggi, se già lavori o sei disoccupata, quello che conta è dove desideri arrivare: il Coaching ti fornisce gli strumenti per perseguire i tuoi obiettivi. Trovare l’equilibro tra vita professionale e lavorativa è davvero possibile!

L’Istituto the Mind of the Child, diretto dalla Coach Alessia Mortilla, ha studiato diversi corsi che possono aiutarti nella tua realizzazione professionale come ad esempio:

  • Principi di Coaching Business è un corso base, per apprendere gli strumenti del Coaching ed applicarli all’ambito Business.
  • Percorso I AM – un vero e proprio percorso di Coaching individuale, in grado di sviluppare la tua crescita personale grazie a una piattaforma a cui puoi accedere liberamente avendo anche un gruppo chiuso con cui interagire e una Coach sempre a disposizione. E all’interno di questo percorso potrai prendere parte al più grande evento di Coaching dal vivo: una tre giorni (29 e 30 novembre, 1° dicembre 2019), con Alessia Mortilla, la Coach che da oltre 20 anni forma i Coach.

L’Istituto esercita un controllo di qualità sui programmi e sui materiali didattici divulgati, e ne attesta il livello qualitativo. Tutti i corsi della The Mind of the Child School sono riconosciuti ai sensi della Legge Italiana 4/2013 mentre i corsi di specializzazione in PNL sono riconosciuti e certificati dalla“Society of NLP”, l’UNICA Organizzazione Internazionale fondata dai creatori della PNL Richard Bandler e John Grinder, per garantire la qualità nella formazione in PNL.